Tag Archives: marmo rovinato da candeggina

10 metodi mirati per pulire il marmo da macchie, sporco tenace e altri problemi

 

Pulitura marmo

pulizia marmo macchiato

Pulizia marmo macchiato

La pulizia del marmo macchiato è un’operazione assai semplice quando si tratta di pulizia ordinaria. Se invece si devono affrontare particolari problemi di sporco, allora si devono adottare tecniche diverse a seconda del problema rilevato.
Oggi vediamo 10 modi diversi  di affrontare la pulizia del marmo macchiato da sporco tenace o altre problematiche che ne rovinano l’estetica.
Da premettere che quasi tutti i metodi di pulizia profonda prevedono l’impiego di impacchi con impiastri.

Un impiastro viene realizzato in genere mescolando un solvente o una sostanza chimica detergente con un eccipiente inerte per ottenere un impasto morbido. La pasta viene poi applicata sulla macchia tramite una paletta o una spatola.
La parte liquida della pasta migra nella pietra dove scioglie la sostanza macchiante. In seguito il liquido evapora gradualmente verso la superficie della pietra e rientra nell’impacco, dove  deposita una certa quantità di sostanza macchiante.  Quando l’impacco è asciutto viene poi raschiato e spazzolato via.

macchie su marmo

Come pulire e lucidare il marmo fai da te con i prodotti BMC

Come pulire e lucidare il marmopuliura marmo

Come pulire e lucidare il marmo fai da te

in modo serio e professionale

Il problema di come pulire il marmo, posto in termini generici, non ha molto significato. Si deve innanzitutto distinguere fra pulizia ordinaria e straordinaria. Nel caso di pulizia di carattere ordinario, è sufficiente adottare l’accortezza di scegliere il prodotto detergente più adatto, in modo da evitare spiacevoli sorprese.

Prodotti pro per pulitura marmo . Di seguito alcune indicazioni per l’acquisto di detergenti specifici per marmo e pietre naturali delicate.

Detergenti concentrati neutri per pulizia ordinaria del marmo.
Descrizione del prodotto: Eurolux detergente lavapavimenti concentrato a base alcolica particolarmente indicato per la pulizia di superfici lucide quali marmo ceramica grés porcellanato ecc.
Grazie alla formulazione solventata evapora rapidamente senza necessità di risciacquo e senza lasciare residuo donando all'ambiente un gradevole e persistente profumo.
Acquistarlo in confezione da 20 KG qui
 Proprietà del prodotto CleanPrince:
- Detersione e protezione in una sola passata
- striscia senza lucentezza
- Adatto per pavimenti in granito lucido, marmo e pietra naturale
Lo puoi acquistare in confezione da 5 lt qui
I detergenti per rimozione incrostazioni cementizie dal marmo
Descrizione del prodotto:
CleanPrince detergente senza acidi per la rimozione di residui di cemento e stucco dopo la lavorazione 
Lo puoi acquistare in confezione da 3 lt qui
Descrizione del prodotto:
DELICACID Detergente disincrostante per pietre e materiali lapidei
Lo puoi acquistare in confezione da 5 lt  qui
Detergenti sgrassatori per la rimozione di sporco ostinato sul marmo
Descrizione del prodotto:
BRAVO SGRASSATORE per rimuovere macchie ostinate su marmo,pietre lucide, granito, gres
Lo puoi acquistare in confezione da 1 lt  qui
Descrizione del prodotto:
ECOMARBEC Detergente sgrassatore per pavimenti eco-compatibile
Lo puoi acquistare in confezione da 5 lt  qui

Per pulire il marmo macchiato

Nel caso invece fosse necessario affrontare il problema di rimuovere macchie organichemacchie opache causate da acidi o altri problemi di sporco, l’operazione di pulizia deve essere preceduta operazioni specifiche per l’eliminazione di macchie o incrostazioni.

Lo sporco sul marmo può accumularsi per molte cause diverse. Occorre perciò affrontare in modo sistematico il problema della sua rimozione. Per informazioni di ordine tecnico sulle problematiche di pulizia, manutenzione e restauro dei marmi consigliamo di leggere la scheda US GSA , specialmente se si devono ripristinare marmi antichi.  GSA è una delle fonti più autorevoli d’America in fatto di procedure di restauro degli edifici storici. Abbiamo tradotto in italiano le schede riguardanti i marmi e le pietre nel nostro sito tecnico dedicato.

pulitura marmo
Prodotti BMC per la pulizia dei marmi

BMC offre soluzioni per rendere facili i piccoli interventi di ripristino delle pietre naturale ed artificiali. Tutte le soluzioni BMC sono ispirate agli interventi manuali di piccola entità.

I prodotti BMC per eliminare le macchie da corrosione sono i kit per marmo.

Per preparare impacchi per smacchiare i marmi è disponibile la polvere base talco, adatta anche per la miscelazione con acqua ossigenata ad alta concentrazione.

pulire e lucidare il marmo

lucida MARMO fai da te

come togliere macchie di acido dal marmo

Virginia TU è l’ultimo prodotto messo a punto da BMC per il ripristino delle superfici di ogni tipo di pietra, naturale e artificiale. Questo strumento è l’evoluzione della specie dei kit della famiglia “Rinnova”, i quali sono diversificati per marmi e graniti. Virginia TU è una soluzione “all in one”, di più facile utilizzo e di durata praticamente illimitata.

video Virginia TU


Come lucidare il marmo rovinato da acido a mano – GUIDA

macchie opache sul marmo – marmo macchiato da acidopulire e lucidare il marmo

Come lucidare il marmo macchiato fai da te

1. Premessa 

I marmi, i travertini e le pietre calcaree, essendo pietre carbonatiche, vengono facilmente corrosi dalle sostanze acide come i detergenti anticalcare, l’acido muriatico, ma anche semplicemente aceto, limone, vino e qualunque altra sostanza acidula. Anche un breve contatto con queste sostanze rovina la lucidatura del marmo.

macchie opache sul marmo

Il danno si presenta di solito come una macchia opaca, ruvida, biancastra e si dovrà procedere  a lucidare il marmo localmente.

Per rimediare e ritornare allo stato originale non c’è altro modo che procedere alla rilucidatura della parte di superficie corrosa utilizzando abrasivi e polveri lucidanti. In pratica occorre lucidare il marmo nella parte opacizzata.

2. Come lucidare il marmo macchiato a mano (cosa serve)

a. abrasivi per marmo di varie grane
b. polvere lucidante per marmo
c. acqua minerale
d. panno o scottex

Per eseguire piccoli lavori di ripristino manuale della lucidatura – ad esempio qualche macchia – è sufficiente procurarsi un kit per il ripristino fai da te, che contiene tutto il necessario.

lucidare il marmo macchiato

Per ripristini manuali un po’ più impegnativi, o ripetuti nel tempo, è meglio acquistare un kit di lunga durata e della polvere lucidante aggiuntiva in proporzione alle superfici da trattare.

3. Come procedere 

In linea generale, per lucidare il marmo fai da te, si consiglia di attenersi alle istruzioni incluse nel kit.

Consigli e avvertenze particolari. Si deve prestare molta attenzione alla fase di levigatura cercando di utilizzare il minor numero possibile di grane. Ciò si valuta in relazione alla rugosità della superficie corrosa. Non sempre è necessario iniziare il lavoro di levigatura con la grana più grossa per cancellare i segni di corrosione.  A volte è sufficiente iniziare da grana 800/1000 o al limite da grana 1500/2000. In questo modo il lavoro si semplifica.

Per stabilire quale sia la grana abrasiva giusta occorre procedere a ritroso provando a cancellare la corrosione partendo dalla grana più fine (1500/2000). Se questa grana non è sufficientemente aggressiva si deve scalare di grana finché si riesce a cancellare completamente il perimetro della corrosione.

Quindi iniziare il lavoro di abrasione con la grana individuata. Dopo ogni fase si deve risciacquare molto accuratamente in modo da togliere di mezzo eventuali granuli di diamante staccatisi dall’abrasivo appena usato. Usare ogni volta uno scottex pulito e non il solito panno che, anche se inizialmente pulito, potrebbe sporcarsi di granuli delle varie grane usate. Usando queste precauzioni si potrà ottenere un risultato ottimale di lucidatura.

come togliere macchie di acido dal marmo

4. Fase finale 

La polvere lucidante permette di ottenere la lucidatura a specchio solo se il processo di levigatura meccanico è stato eseguito correttamente. Se dopo l’uso della polvere il risultato non risultasse soddisfacente si può ripetere ancora una volta l’applicazione. Nel caso la superficie non dovesse raggiungere ancora l’aspetto speculare le ipotesi di insuccesso possono essere le seguenti:

la fase di levigatura non è stata eseguita con la dovuta accuratezza

oppure

la pietra non è sufficientemente carbonatica

Se si ha la certezza che la pietra sia di composizione prevalentemente carbonatica, è sufficiente ripetere daccapo il lavoro di levigatura, prestando maggior attenzione alla correttezza della procedura. Nel caso si intravvedessero ancora i contorni della vecchia corrosione, iniziare con una grana inferiore a quella prescelta in precedenza.

Se permane una colorazione dopo la lucidatura è necessario intervenire con l’acqua ossigenata.

Come lucidare il marmo a mano (video)